Le stufe alogene sono sicure? Tutto quello che c’è da sapere

E’ importante smentire una falsa idea, cioè che l’utilizzo delle stufe alogene sia molto rischioso. Molto spesso la pericolosità di queste stufe è legata ad atteggiamenti poco responsabili di chi le utilizza. In questa guida scopriamo in che modo questi dispositivi possono essere pericolosi e tutti i sistemi di sicurezza di cui sono dotati.

 

La stufa alogena è dannosa per la vista?

La stufa alogena oltre a riscaldare, emana una forte luce. Questo tipo di illuminazione può essere piacevole e molti preferiscono questo tipo di luce, magari mentre guardano la TV, invece di quella tradizionale. Quindi questa caratteristica per alcuni può rappresentare un vantaggio. Allo stesso tempo però bisogna tenere presente che se osserviamo troppo a lungo o da vicino questo tipo di fonte energetica, potremmo avere un fastidio agli occhi. Ovviamente non è la luce specifica della stufa alogena a provocarlo, ma questo accade osservando qualsiasi altra lampada accesa.

Si può verificare un danneggiamento della vista solo se avviciniamo il viso con gli occhi aperti davanti alla stufa. In questo caso sicuramente la stufa alogena può considerarsi dannosa per la salute. Ovviamente a meno che non si tratti di un bambino, un adulto non ha alcun motivo per avvicinarsi così tanto alla stufa. Quindi sicuramente un comportamento intelligente e responsabile può evitare qualsiasi tipo di inconveniente e ciò rende la stufa alogena uno strumento innocuo.

I sistemi di sicurezza delle stufe alogene

Chiarito il fatto che spesso sono atteggiamenti anomali a rendere dannose le stufe alogene, capiamo in che modo sono progettate per essere sicure.

I modelli di nuova generazione sono dotati di sistemi di sicurezza di cui in passato non disponevano e ciò rendeva rischioso l’uso delle stufe alogene. Per intenderci, i modelli di una volta spesso poteva andare in surriscaldamento, pericolo che ora è evitato grazie ad una protezione fatta appositamente.

I sistemi di sicurezza di oggi prevedono un sistema di alti-ribaltamento in base al quale la stufa si spegne immediatamente non appena non è più poggiata saldamente a terra. Questo evita il pericolo di incendi o di rottura della stufa stessa. Bisogna tenere presente però che questo tipo di sistemi di sicurezza sono inclusi solo nei modelli più aggiornati, che ovviamente presentano anche un costo differente rispetto a quelli più datati che offrono un riscaldamento meno sicuro.

Le stufe più moderne ormai possono essere utilizzate anche negli ambienti più umidi, come ad esempio il bagno dove possono capitare schizzi di acqua dalla doccia o dal lavandino. Esistono quindi delle apposite stufette da bagno progettate per entrare a contatto accidentalmente con l’acqua. Questa tipologia è dotata di un livello di protezione IP24 che la rende idroresistente.

Per essere sicuri che la stufa alogena che acquistate sia dotata di un sistema di sicurezza, è importante controllare che ci siano precise certificazioni che appunto attestino che siano a norma. Vediamo quali sono questi marchi di sicurezza:

  • marchiatura CE che assicura la conformità alle normative europee
  • il marchio IMQ cioè l’Istituto Italiano del Marchio di Qualità che rappresenta una sicurezza sulle prestazioni della stufa
  • il marchio IPxx ovvero International Protection, che indica e garantisce la resistenza del dispositivo all’aggressione di agenti esterni di diverso tipo. Ad esempio la sigla IPx1 indica la resistenza all’acqua

Le stufe alogene sono pericolose per i bambini?

Come tutti gli apparecchi elettrici è bene tenere lontani o comunque sotto controllo i bambini in prossimità di una stufa alogena. Vediamo nel dettaglio cosa indicano le informazioni generali di sicurezza.

I bambini entro i 3 anni devono essere assolutamente allontanati o come già detto supervisionati per evitare che possano giocare e farsi seriamente male con la stufa. I bambini dai 3 agli 8 anni possono accendere e spegnere il dispositivo, solo se questo è posizionato nella normale posizione di funzionamento e a condizione che gli sia stato spiegato in modo chiaro come procedere e siano stati calcolati i rischi.

Per i bambini di questa fascia d’età non è possibile collegare la spina, pulire l’apparecchio o regolarne il funzionamento. Inoltre sia per i bambini che per gli adulti con disabilità fisiche e mentali è fortemente sconsigliato l’utilizzo in modo autonomo della stufa alogena. E’ bene tenere a mente che alcune parti di questo macchinario possono diventare particolarmente incandescenti ed essere pericolose per bambini e tutti i soggetti più vulnerabili che si trovano nelle vicinanze.

Consigli utili e comportamenti da evitare

Visto che la sicurezza non è mai troppa, vediamo tutta una serie di accorgimenti che possono essere utili per un utilizzo sicuro della stufa alogena e quali atteggiamenti evitare per non andare incontro a rischi.

Per molti è utile programmare l’accensione e lo spegnimento della stufa, ma è importante non utilizzare programmatori o dispositivi esterni per l’accensione del termoventilatore interno. Bisogna evitarlo perché se il termoventilatore non è posizionato in modo corretto oppure è coperto si può rischiare un incendio.  Molto spesso la stufa alogena viene utilizzata in ambienti piccoli come soggiorni, camere da letto, dove sono presenti oggetti facilmente infiammabili. Per questo è meglio che cuscini, coperte, carte, vestiti e tende siano tenuti ad un metro di distanza dal davanti, dai lati e dal retro. 

Come abbiamo già detto oggi esistono stufe alogene adatte per l’utilizzo in bagno perché dotati di sistemi di resistenza all’acqua. E’importante comunque tenere a mente che non bisogna mai appoggiare e lasciare sul piano della stufa vestiti bagnati. Tra gli ambienti da evitare per l’utilizzo di un apparecchio alogeno, includiamo sicuramente le officine e i garage dove è spesso presente una grande quantità di polvere o di vapori infiammabili. In generale è sempre consigliato usare la stufa alogena in ambienti ben ventilati. 

Una delle paure più grandi legato alle stufe è quello degli incendi. Per prevenirli è consigliabile evitare di bloccare o manomettere le griglie mentre la stufa è accesa. E’ sconsigliato inoltre l’uso delle prolunghe, in quanto la prolunga stessa potrebbe andare in surriscaldamento e causare un incendio. Ricordate di non utilizzare mai una prolunga per accendere più di un dispositivo.

Poiché una delle principali cause di surriscaldamento è l’accumulo di polvere, si consiglia di eliminarla in modo periodico utilizzando l’aspirapolvere per pulire le griglie, ovviamente dopo aver staccato la spina dalla corrente elettrica.


Sono una scrittrice per hobby e viaggiatrice per passione.
Mi piace condividere con i lettori contenuti coinvolgenti ed esaustivi per fornire risposte accurate alle loro domande. Conoscere e confrontarsi è il mio pane quotidiano.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it